descrizione progetto
  SEZIONE ROMANA ISTITUTO INTERNAZIONALE DI STUDI LIGURI
 

Lavoro effettuato

La sezione romana si è costituita in data 20 settembre 2007. Presidente della sezione è G.Olcese; vicepresidente G. De Rossi. Vice Presidente: Gianfranco De Rossi Segretario e 2° Rappresentante: Maria Cristina Leotta Tesoriere: Adele Rinaldi Consiglieri: Caterina Coletti, E. Stanco, Ilaria De Luca, Enrico Siena .  

Nelle riunioni effettuate è stato deciso di seguire alcuni indirizzi di ricerca inerenti la cultura materiale e l’artigianato nei suoi diversi aspetti, approfondendo le attività di N. Lamboglia a Roma e in Italia meridionale.  

Progetti per l’anno 2008/2009

Diverse ricerche sono in corso e riguardano l’archeologia della produzione e del commercio, soprattutto a Roma e nel Lazio, nel Golfo di Napoli e in Sicilia. Alcune di queste ricerche (ricognizioni, studio dei materiali) costituiscono anche il “filo rosso” della sezione romana dell’Istituto.  

1. L’attività scientifica di N. Lamboglia a Roma e in Italia meridionale
Proponente: G. Olcese

Il progetto si propone di mettere in luce e conoscere meglio le attività scientifiche di Lamboglia a Roma e in Italia meridionale. Lo  scavo di Roma alla Curia, legato all’attività di insegnamento universitario e il recupero del relitto del Filicudi F nelle isole Eolie sono i punti chiave di questo progetto che si avvale della collaborazione di alcuni soci della sezione romana. Per la parte di archivio partecipa alla ricerca la dott.ssa L. Attilia dell’Archivio della Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma.

2. Progetto BICE – Bibliografia della ceramica
Proponente : G. De Rossi

Il progetto rientra in uno dei settori tradizionali dell’Istituto, lo studio della cultura materiale ed in particolare della ceramica. Il progresso dello studio della ceramica, la maggiore attenzione al manufatto proveniente dallo scavo e i lavori di catalogazione dei reperti conservati in magazzini e musei, ha per conseguenza una notevole quantità di citazioni e note spesso distribuite in articoli e contributi sparsi e non facilmente individuabili. Strumenti utili per chi studia la ceramica, dallo studente fino al ricercatore, sono le raccolte bibliografiche commentate, attraverso le quali è possibile un aggiornamento critico e selettivo della letteratura scientifica e delle novità. La Rivista di Studi Liguri da anni presenta un bollettino bibliografico, che purtroppo è aggiornato all’anno di uscita del volume, quindi qualche anno dopo la pubblicazione dei riferimenti riportati. Uno strumento simile a quello che si intende realizzare è curato dalla redazione dei Rei Cretariae Romanae Fautores ed è  rivolto esclusivamente ai soci di tale Istituzione. Il progetto BICE è finalizzato alla creazione di un database ed una pubblicazione cartacea, a disposizione dei soci e, su richiesta e a pagamento, per tutti coloro che fossero interessati. Il piano del progetto è la schedatura e la recensione di tutte le pubblicazioni (cartacee o su web) che si occupino, ad ogni titolo, di ceramica antica, secondo i seguenti parametri: età di riferimento: dal V sec. a. C. all’VIII sec. d.C. area di riferimento: regioni attuali Lazio, Campania, Abruzzo, Molise Il progetto conta, oltre che sul coordinatore, su tre responsabili d’area  (Lazio, Campania, Abruzzo-Molise) e la collaborazione di soci per il reperimento dei testi e la compilazione delle schede. E’ prevista l’uscita del bollettino dell’anno nei primi tre mesi dell’anno. Il primo numero, da preparare nei prossimi mesi e da diffondere a dicembre 2008/inizi 2009, riguarda principalmente l’illustrazione del progetto.  

3. La produzione glittica a Roma dall’età antica al XIX secolo
Proponente: G. Tassinari

Roma è stato sempre il principale centro di produzione di intagli e cammei. Obiettivo del progetto è analizzare i vari aspetti di questa produzione. La ricerca è relativamente più semplice per i secoli XVIII-XIX, grazie alle fonti archivistiche e documentarie: autobiografie e biografie degli artisti, articoli su riviste d’arte, guide di Roma, racconti dei viaggiatori… Invece l’indagine è molto più complessa per i secoli precedenti, per il medioevo e per l’antichità. Il primo stadio del progetto è una raccolta bibliografica mirata, che sarà oggetto di una pubblicazione specifica.

4. Altre attività

Alcuni membri della sezione romana sono gli animatori di una sessione del Convegno Internazionale di Archeologia Classica che si svolgerà a Roma dal 22 al 26 settembre 2007. Il programma del Convegno, a cui partecipano archeologi da tutto il mondo e che è un appuntamento molto atteso, è disponibile sul sito www.aiac.org.  

G. Olcese e i membri della sezione romana

   
 

 
  home   english Progetto FIRB RBNE03KWMF- 2005-2008)- Copyright 2006©FIRBRBNE03KWMF